Pan per focaccia, latte versato, manna dal cielo: gli ingredienti… del discorso

Data: 28 aprile 2010

Parla come mangi… si dice per esortare qualcuno ad esprimersi chiaramente.

Il linguaggio parlato, infatti, è infarcito (ecco già un primo termine culinario…) di espressioni che sembrano provenire da un ricettario.

Vi siete mai chiesti da dove provengono?

Rendere pan per focaccia, per esempio, è un proverbio certamente antichissimo, la cui prima traccia si trova nel Decamerone, dove il Boccaccio fa dire alla moglie di Spinelloccio, dalla moglie di Zeppa: 

“Madonna, voi m’ avete renduto pan per focaccia!”

Piangere sul latte versato pare abbia origini incerte, ma sicuramente il suo senso nasce dalla pena provocata dallo spreco di un alimento importante (considerato addirittura sacro in oriente).

Si parla invece di manna dal cielo per alludere a una fortuna inaspettata e provvidenziale, quale il cibo piovuto dall’alto sugli ebrei nel deserto, secondo il racconto biblico contenuto nel libro dell’Esodo.

Queste sono spiegazioni naturalmente un po’ sempliciotte, speriamo che nessuno cerchi il pelo nell’uovo… e comunque, non vorremmo rigirare la frittata, ma a parlar di queste cose vien subito la voglia di una bella ricettina!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *