Apparecchiamo la tavola per l’ora del tè

Care amiche, apparecchiare la tavola per me è sempre un piacere, specie quando c’è qualche bella occasione per stare insieme,
magari degustando qualche ottima ricetta di dolci

C’è però un’occasione che per noi amiche è un po’ speciale: mi riferisco a quando ci vediamo per il tè, e… naturalmente, per delle piacevoli chiacchierate.

Il galateo non prescrive certo di apparecchiare la tavola per questo (anche se gli inglesi con il loro “high tea” lo fanno eccome…), eppure a me piace un po’ di “mise en place” anche in questa occasione. Quindi…

Apparecchiamo la tavola per l’ora del tè

Innanzitutto, care amiche, pensate all’orario: che siano le canoniche “5 della sera” o meno, siamo sempre nell’ambito del pomeriggio, quindi evitiamo mise en place eccessivamente ricercate.Apparecchiamo la tavola per l'ora del tè

Per quanto riguarda la biancheria della tavola, se come me siete un po’ innamorate del lino, una tovaglia di questo materiale si sposa benissimo con tazze e teiere… inoltre, una proposta molto valida all”ora del tè, per chi trova eccessiva la tovaglia, è a mio parere, il runner centrale.

I colori da scegliere per questo appuntamento un po’ informale, ma sottilmente elegante per la sua tradizione culturale, possono essere i più diversi: segnalo le mie preferenze per i toni neutri e naturali, nella palette dei beige e tortora, che ben si sposano con la tinta solitamente scura della bevanda

Schermata 2016-02-23 alle 12.10.39E le porcellane? Anche qui, i gusti sono gusti, certo è che il servizio da tè è tra gli oggetti più gradevoli da presentare e maneggiare, vuoi per l’utilizzo ben preciso (una forchetta si può usare per mille cose… una teiera certamente no!), vuoi per la grande ricchezza della scelta – si va dal classico al bianco minimale, con tutte le sfumature intermedie – e proprio per questo la sua scelta va curata particolarmente. Io mi limito a segnalarvi che si deve abbinare bene con la biancheria della tavola!

Un ultimo consiglio che vi sembrerà sciocco, ma che invece alla vostra Matilde – sempre attenta all’arte del ricevere – pare degno di nota è… fate mente locale se, tra le vostre teiere e tazze ce n’è qualcuna che vi è arrivata in dono: vi mostrerete attente e sensibili se, nel ricevere quella persona, la vorrete utilizzare.

Una buona degustazione a tutte, e non dimenticate che, se non avete tempo di preparare un dolce con le vostre mani,  potete sempre accompagnare i vostri tè con le mie Millefoglie!