Zeppole cilentane di Carmen Troncone

Zeppole cilentane
 
Dal Cilento, le Zeppole di Carmen, ricetta casalinga da provare
Ingredienti ricetta
Per l'impasto
  • 6 uova intere
  • 1kg di patate
  • 1kg di farina 00
  • 150 g di zucchero
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 2 bustine di vanillina
  • 1 pizzico di sale
  • 2 limoni grattugiati
  • ½ bicchiere di liquore strega o rum
Per la copertura
  • zucchero e cannella qb
  • 2 bustine di vanillina
Preparazione dolce
  1. Prendete le patate e fatele scaldare, per sei persone calcolate circa 500 g.
  2. Una volta scaldate privatele della buccia e schiacciatele con uno schiaccia patate.
  3. Mettete il composto in una ciotola bella grande, cominciate ad aggiungere poco a poco la farina, le bucce grattugiate dei 2 limoni, le 6 uova intere, il pizzico di sale, fondamentale in tutti i dolci, le 2 bustine di vanillina, ed infine il mezzo bicchiere di liquore.
  4. A parte fate scaldare 2 bicchieri circa di latte in un pentolino, e quando sarà caldo sciogliete il cubetto di lievito nel latte. (Mi raccomando il latte deve essere caldo ma non deve bollire!)
  5. Ora che il composto è pronto, dovete formare delle palline del diametro di circa 3-4 cm. Per evitare che il composto vi si attacchi alle mani, passatevi un po' di farina sulle mani prima di cominciare a formare le ciambelline.
  6. Ora prendete un piccolo quantitativo del composto e lavoratelo tra le mani fino a formare delle palline.Con una leggera ma decisa pressione del pollice, create all'interno di ogni sfera un foro di modo che abbiamo la forma della caratteristica ciambella.
  7. Ora mettetele su un piano in un luogo caldo e lasciatele lievitare per 1 oretta coperte da un panno.
  8. Dopo un’ ora dovrebbero essere lievitate, quindi preparate una padella con bordi alti, riempitela di olio di semi, e quando sarà ben caldo iniziate a friggere le zeppole di patate. Mi raccomando fatele cuocere a fuoco basso di modo che la cottura passi anche all'interno.
  9. Quando sono belle dorate adagiatele su un panno assorbente , e ancora calde passatele nello zucchero con cannella e vanillina precedentemente mischiati in un piatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Voto: