Voglia di albicocche? Ecco curiosità e ricette sul frutto dell’estate!

Data: 24 luglio 2017

Ben ritrovate, carissime! Oggi voglio parlarvi di frutta estiva, in particolare delle deliziose albicocche, con il loro sapore allo stesso tempo dolce ed acidulo che le rende perfette per moltissime preparazioni ma anche da mangiare da sole a merenda o a colazione. Ci sono tante curiosità e ricette che riguardano le albicocche, eccone alcune tutte per voi! Non si hanno informazioni certe sulla sua provenienza ma si dice che l’albicocca sia stata introdotta in Europa da nientemeno che Alessandro Magno, di ritorno da una spedizione. Questo frutto è originario della Cina e dell’Asia centrale, dove era coltivato già nel 3.000 a.C. e anche ad elevate altitudini: grazie al suo fusto resistente, l’albero può sopravvivere fino a 3.000 metri d’altezza! La vera e propria diffusione dell’albicocca è avvenuta grazie agli Arabi nel I secolo d. C., e il nome deriva proprio dall’arabo “al-barquq”.

In Italia la raccolta avviene da giugno a settembre, e il frutto viene consumato in molti modi: sciroppato, sotto spirito, essiccato e anche da solo. La marmellata di albicocche è probabilmente la più utilizzata al mondo, in quanto è proprio quella che si usa per farcire la popolare torta Sacher, tradizionale dolce austriaco.

Ricette a base di albicocche

Ecco alcune fra le mie ricette preferite a base di albicocche, le trovo meravigliose per una tenera pausa estiva o una merenda speciale. Provatele anche voi!

Tiramisù con albicocche
Questa alternativa al tiramisù di fragole saprà senz’altro stupire e deliziare i vostri ospiti!
Realizzate una bagna con albicocche frullate insieme ad un po’ di latte e zucchero a velo, immergetevi i miei Savoiardi Vicenzovo e cominciate a stratificare con crema al mascarpone e albicocche a cubetti, alternando i tre elementi. Decorate il dolce con fettine di albicocca e mettete a riposare in frigo per almeno due ore.

Albicocche ripiene
Una ricetta semplicissima che i bambini adoreranno: dividete delle albicocche a metà e disponetele su una teglia imburrata, fatele cuocere in forno a 180° C per 15 minuti e lasciate raffreddare. Montate della panna fresca e incorporate i miei Amaretti d’Italia sbriciolati, poi guarnite le albicocche con il composto e versate un po’ di cioccolato sciolto sopra ad ognuna.

Crostata agli amaretti e albicocche
Il grande classico con un tocco in più! Lavate le albicocche, snocciolatele e tagliatele in quattro. Mettetele in una casseruola con zucchero e liquore e cuocetele per pochi minuti a fiamma bassa. Imburrate e infarinate una teglia per crostata e foderatela con pasta frolla. Bucherellate il fondo e cospargetelo con i miei Amaretti d’Italia sbriciolati. Disponetevi poi le albicocche, ricavate delle striscioline di frolla e disponetele a griglia. Infornate per 30-35 minuti a 180°, togliete dal forno e fate raffreddare, aggiungendo zucchero a velo al momento di servire.

Crostata agli amaretti e albicocche

Anche voi come me adorate questo frutto e lo utilizzate per molte preparazioni? Condividete una foto delle vostre creazioni a base di albicocche con l’hashtag #matildevicenzi, non vedo l’ora di prendere spunto da voi per i miei dolci estivi! A presto amiche mie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *