Si fa presto a dire savoiardo…

Data: 12 aprile 2010

Sapevate che il “biscotto savoiardo”, si trova anche su Wikipedia?

Pare impossibile che, nonostante i moltissimi anni di golosa onorata carriera, il savoiardo non perda mai il favore dei buongustai, anzi continui a conquistare preferenze sempre nuove, sia come ingrediente per dolci, sia gustato così com’è.

Per questo noi del Gruppo Vicenzi che lo conosciamo non ci stupiamo, perché questa piccola-grande specialità ha dalla sua un fortissimo radicamento nelle tradizioni locali più disparate, un mondo dove si spazia dai re di Francia alle nonne di Calabria, senza mai perdere… quell’aplomb imperturbabile.

Tutto questo per dirvi che cominceremo presto a pubblicare, anche noi di MatildeTiramiSu!, qualche ricetta dolce “come le sappiamo fare noi”.

Tenete pronte le forchettine da dessert…

Commenti

4 commenti su “Si fa presto a dire savoiardo…”

  1. La semplicità del Savoiardo è disarmante quanto la bellezza di un fiore di campo: delicati e profumati, colorano semplicemente la realtà in cui si collocano.
    Una cosa che però non mi è chiara è come mai non tutti i Savoiardi siano senza latte e lattosio: insieme ai Pavesini (i Sav. più dei Pav. per consistenza) sono biscotti che si prestano facilmente alle ricette più semplici e più “solidali” (anche economicamente parlando) ai tanti intolleranti ed allergici a latte&derivati.
    So, ma potrei sbagliare, che il lattosio viene utilizzato come conservante: non è proprio fattibile rinunciarvi?

  2. Che bella metafora @Perennemente Sloggata, ci fa piacere apprezzi tanto i Savoiardi. Siamo daccordo con te sulla loro bontà semplice per questo ci piace parlarne bene 🙂
    Ti devo dire però che noi prepariamo i Vicenzovo con pochi ingredienti: farina di frumento, zucchero, uova fresche, sciroppo di glucosio, agenti lievitanti e aromi naturali, come c’è scritto sulla confezione.
    Di latte e lattosio non c’è traccia nei nostri savoiardi. Perciò ti rispondo facilmente: si, è possibile farne a meno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *