Ricevimenti in casa, wedding pic-nic… chi l’ha detto che si festeggia solo al ristorante?

Data: 07 maggio 2012

Tra le ultime tendenze dei festeggiamenti per le cerimonie, ce ne sono alcune che mi piacciono molto, perché offrono alternative intelligenti al “solito” ristorante.

Come sapete, ricevere in casa è una delle cose che preferisco. Per farlo, non serve certo avere una reggia con parco privato, piuttosto serve gestire bene gli elementi della festa, in modo da valorizzare la propria casa con la… “scusa” del festeggiamento.

Innanzitutto, ripensate la vostra abitazione in modo da creare la giusta cornice per l’evento: mi riferisco al decoro floreale e a eventuali tovaglie, oltre ad elementi permanenti quali le tende, i rivestimenti di sedie o poltrone e la carta da parati (tutte cose che poi rimangono… a differenza del ristorante!).

Decidete poi che tipo di pasto offrire: il mio consiglio è di prevedere la classica tavola “da seduti” solo nel caso i commensali siano in numero adeguato al vostro ambiente.

Spesso però gli invitati sono molti, valutate quindi se chiedere aiuto a qualche amica fidata: sarà una cosa in più da ricordare con piacere!

Ricordate:
– le pietanze del buffet devono essere morbide e non difficili da spezzettare (molti mangeranno in piedi)
– dividete i tavoli, uno per piatti e bicchieri e l’altro per le pietanze, così da non creare assembramenti
– se offrite un aperitivo, non prevedete solo vino ma ricordatevi di chi gradisce un analcolico

Se invece disponete di un terrazzo o un giardino, si può pensare un altro tipo di festa, anche questa a mio parere molto graziosa e personale. Personalità: è questo che renderà unico il vostro festeggiamento!

Le raccomandazioni, anche all’aperto, sono le stesse: attenzione agli ospiti, qualità di cibo e bevande, decori adeguati.

In più, prevedete un’area gioco per i più piccoli, al doppio scopo di divertire loro e lasciare i genitori liberi di gustarsi la festa.

Il festeggiamento a contatto con la natura è sempre più di moda, quale miglior occasione di fare qualcosa di diverso?

Pensate come sarà bello quando i vostri ospiti, ritornando a trovarvi a casa, rivivranno con voi le emozioni vissute proprio lì, insieme…

Fatemi sapere cosa ne pensate di queste idee, quali sono le feste più belle a cui avete partecipato e – naturalmente – come vedete il vostro ricevimento ideale, organizzato senza ristoranti di mezzo!


Commenti

Un commento su “Ricevimenti in casa, wedding pic-nic… chi l’ha detto che si festeggia solo al ristorante?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *