Piccola guida al pic-nic perfetto

Data: 26 luglio 2012

Volete che il vostro “Dejeuner sur l’herbe” riesca al meglio?

Seguite la mia piccola guida al pic-nic perfetto e tutto andrà a meraviglia!

Prima di tutto: da non dimenticare…

  • L’immancabile coperta
  • Qualche cuscino morbido
  • Un tagliere in legno
  • Un buon coltello
  • Apribottiglie
  • L’occorrente per condire l’insalata
  • Una coppia di calici in vetro, nel caso vogliate fare un brindisi speciale
  • Una tenda o un telo da appendere tra due alberi per creare ombra e intimità
  • Sacchetti diversi per raccogliere i rifiuti rispettando la raccolta differenziata
  • Cibi e bevande fresche nella borsa termica (riponetele già fredde, perché le borse mantengono la temperatura, non la abbassano)
  • Cappelli da calarsi sugli occhi all’ora della pennichella

Cosa fare prima e dopo?

  • Se potete, portate le biciclette ed esplorate i dintorni, scattando qualche foto ricordo
  • Accendete una piccola radio mentre preparate
  • Brindate alla natura con un buon vino fresco, prima di iniziare a mangiare
  • Sorprendete gli amici con una piccola sorpresa ciascuno (ideale un dolcino monoporzione)
  • Accompagnate poi la digestione con un gioco di carte, un libro, una pennichella all’ombra

Anche il pic-nic può avere la sua bella tavola!

  • Anche se spesso mi accontento della plastica, le stoviglie che preferisco sono quelle in legno, come queste
  • Idem per i contenitori per il pane e la frutta: legno leggero o vimini (ma c’è chi usa le cassette della frutta, ripulite e colorate)
  • Si possono poi disporre sulla coperta piccole piantine fiorite in vasetti, o petali sparsi, mentre i rami intorno possono ospitare decorazioni in carta
  • Per l’imbrunire, le lanterne illuminate da una candela fanno subito atmosfera

Ed ora, buon appetito.

  • Prediligete i prodotti freschi e naturali: siete nella natura!
  • Preparate frutta e crudità di verdure in vasi di vetro, soluzione funzionale per il viaggio ed anche graziosa
  • Come pietanze principali, optate per una varietà di sandwich o torte salate
  • Il dolce sarà semplice e il caffè bello caldo, perché sarà arrivato lì in un bel thermos

Infine, ricordiamoci di non esagerare, in fondo “pic-nic” deriva dal francese “piquer”, pizzicare, e “nique”, cosa di poco conto. Buon divertimento!

Commenti

Un commento su “Piccola guida al pic-nic perfetto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *