Mangiare con le mani: ecco come e dove si può

Care amiche, oggi voglio parlarvi di un argomento che spesso può aver dato qualche pensiero a più di una di noi: mangiare con le mani è segno di maleducazione? Se non lo è, quali sono i casi in cui è ammesso farlo?

Pane
Ebbene si, mie care: mangiare il pane con le mani è ammissibile, oltre che necessario. Certo è che bisogna avere qualche piccola accortezza: spezzarlo con le mani e in piccoli pezzi, e portarli alla bocca in modo di mangiarli in una volta sola. Nel caso in cui un altro ospite ci chieda che gliene venga passato un pezzo, io sono sempre solita passargli il cestino in modo che possa servirsi da solo.

Pesce: crostacei e molluschi
Anche il pesce rientra nella categoria degli alimenti che si possono consumare con le mani, anche se non ne fanno parte tutte le specie. Molluschi come vongole, ostriche e cozze si possono mangiare con le mani, ed anche alcuni crostacei. Sappiate però che le vostre dita poi sapranno da pesce, ma molto probabilmente il padrone di casa avrà predisposto delle salviette; io addirittura preparo delle vaschette d’acqua in cui immergere le dita.

Frutta
Pur essendo un argomento che abbiamo affrontato poco tempo fa, ci tengo a ricordarvi che frutti come banane e ciliegie, fragole e lamponi, ma anche uva, sono ideali per essere consumati con le mani.

Fra questi cibi è compresa anche la pizza, che viene normalmente mangiata in situazioni informali, e per questo è sdoganata dalle norme generali dei pasti con le posate. Alla prossima, mie care!