Le regole per un rientro a casa senza traumi

Ed eccoci qui, care amiche. Nemmeno il tempo di abituarsi al relax e le vacanze sono già finite, ed è tempo di rientrare in città mentre l’estate ci farà ancora compagnia un mese. Siete tristi o preoccupate per il rientro? Ma c’è la vostra Matilde che vi aiuterà ad affrontarlo con qualche semplice consiglio.


bench-people-smartphone-sunIo per prima cosa, mi ripeto un mantra: non c’è fretta. È solo così che riesco a riabituarmi alla vita di tutti i giorni. Per tutte le vacanze ho seguito dei ritmi molto dilatati, all’insegna del relax e della serenità. Ma non c’è nessun bisogno di forzare le cose, di riempirsi subito l’agenda. Non sprechiamo subito tutte le energie recuperate! Una buona idea può essere re-introdurre gradualmente tutti gli impegni ricorrenti extra che abbiamo accumulato durante l’anno.

pexels-photo-104985Avete dormito, mangiato e bevuto senza porvi troppi freni in vacanza? Sacrosanto! Anch’io mi concedo qualcosa in più. L’importante è poi riprendere dei ritmi più regolati. Se non dovete tornare subito all’ufficio, al rientro dalla villeggiatura, potete regolare il sonno svegliandovi ogni giorno un po’ prima. Per ristabilire invece l’equilibrio alimentare mangio un po’ meno ma un po’ più spesso: amiche mie, funziona davvero a meraviglia!

E infine, care amiche mie, non preoccupatevi se ogni tanto vi assale la nostalgia dei posti meravigliosi che avete visto o delle persone che avete conosciuto. Rilassatevi con un po’ di musica, pensate alle nuove sfide che vi attendono quest’anno, a nuovi progetti. E se vi va, io e i miei pasticcini siamo sempre pronti a tirarvi su il morale!