La tazza di tè: un mondo che non smette di affascinarmi e stupirmi

Data: 07 marzo 2012

Pochi piaceri eguagliano quello di una tazza di tè a metà pomeriggio, sia in piacevole compagnia che in tranquillla, rilassante solitudine.

Eppure, in questo gesto così quotidiano si cela un intero mondo, un universo la cui storia non finisce di stupirmi.

Guardate ad esempio questa tavola che ho scoperto in rete: racconta parecchie cose che non immaginavo!

Lo sapevate voi che la temperatura ideale cambia a seconda del tipo di tè (ben 99°C per il tè nero)? Che la Cina è il principale produttore di tè? Che in Tibet il tè è servito con sale e burro?  Che il Regno Unito è solo il terzo consumatore mondiale, dopo la Turchia e l’Irlanda?

Dopo tutto questo, mi è venuta una gran voglia di una bella tazza di Earl Gray, non di una tazza qualunque però, bensì di una…

…”perfetta tazza di tè”.

Tea

Fonte: DailyInfographic.com

Commenti

Un commento su “La tazza di tè: un mondo che non smette di affascinarmi e stupirmi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *