Tavola di Natale: la sottile differenza tra tradizione e moda

Data: 18 dicembre 2012


Natale: Biscottini segnaposto di Matilde
Care amiche,

si avvicinano le festività natalizie, e come ogni anno la tradizione ci chiede di addobbare le nostre tavole in un modo, mentre le mode del momento ci stimolano in altre direzioni.

Come regolarsi, quando – come nel mio caso – si ha voglia di rispondere a entrambi i richiami?

Questo semplice principio è quello che ho appreso negli anni, ve lo propongo:

Le mode vanno bene, purché non entrino in contrasto con la tradizione.
La tradizione va bene, purché non impedisca l’espressione del gusto personale.

In altre parole, la tradizione è sacra, ma… si può interpretare.

Ecco quindi qualche mio spunto sull’argomento:

Tavola di Natale: la sottile differenza tra tradizione e modaIl Natale vuole le decorazioni con l’albero, il vischio, i doni e le luci? Rispettiamo questa tradizione, ma proviamo a cambiarle colore: che ne dite di un Natale in rosa, ad esempio?

Il Natale ci chiede di decorare la tavola e il caratteristico abete?

Rispettiamo questa tradizione, ma non limitiamoci ai soliti punti. Avete mai pensato che potreste – perché no – decorare anche le sedie con degli allegri fiocchi rossi?
Natale di MatildeTiramiSu!

Il Natale chiede la tavola imbandita e ricca di decori, con la tovaglia delle grandi occasioni e un’atmosfera speciale? Rispettiamo questa tradizione, ma perché non provare una tavola in stile nuovo, senza nessuna tovaglia, come suggerisce anche Gwyneth Paltrow?

Natale: la tavola di MatildeTiramiSu!Il Natale ci fa pensare a riunire tutti gli affetti per trascorrere qualche ora insieme a tavola?
Rispettiamo questa tradizione, ma – se disponiamo dell’ambiente adatto – interpretiamola ricevendo i nostri ospiti in un terrazzo o giardino coperto, dove verranno corroborati da pietanze calde e cibi calorici! MatildeTiramiSu: il Natale all'aperto

Il Natale ci chiede di gustare un momento di gratificazione con dolci e leccornìe varie?
Rispettiamo questa tradizione, ma proponiamo (magari insieme alle scelte più classiche come il panettone o il pandoro) qualche idea nuova, quali ad esempio dei biscottini fatti da noi, magari disposti in tavola come segnaposto…

E voi, come interpreterete le tradizioni festive sulle vostre tavole?

Sarete più ligie alle tradizioni o più inclini alle nuove idee? Vi aspetto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *