La cena di Halloween... e il bon ton

Data: 27 ottobre 2016

Care amiche, non so voi ma io già mi immagino ciò succederà nei prossimi giorni: piccoli mostri e streghette che suonano al nostro campanello, imbracciando cestini e chiedendo “Dolcetto o scherzetto?”. Mi riferisco ad Halloween, mie care, una festa che abbiamo ormai imparato ad apprezzare!
Che siate più per una cena o una festa a tema, ecco alcuni piccoli suggerimenti per passare un Halloween bon ton.

L’atmosfera, innanzitutto: uno degli elementi con cui giocare maggiormente, secondo me, è la luce. Se siete le padrone di casa, procuratevi delle lucine montate su filo di rame; so che possono sembrare un accessorio natalizio, ma se utilizzate bene renderanno il vostro salotto davvero… spaventosamente elegante. Potete avvolgerle a degli alberelli comprati per l’occasione, o intorno alle lampade che scendono dal soffitto del salotto – se ne avete – o procuratevi dei contenitori in vetro oblunghi, nei quali aggrovigliare le luci: vi assicuro che l’effetto finale vi sorprenderà!

Ed ora passiamo a voi: il vostro aspetto dovrà essere curato nel dettaglio se volete lasciare chi vi circonda a bocca aperta. Per questa occasione vi consiglio di tirare fuori dall’armadio il vestito lungo, meglio se sulle tonalità del nero o del bianco, e raccogliere i capelli in uno chignon spettinato, che vi darà il giusto tocco di glaciale eleganzaraffinatezza; nel caso ce l’abbiate, un diadema tra i capelli completerà la vostra acconciatura. Ovviamente anche di biogiotteria o uno splendido giocattolo da bimba! Per quanto riguarda il make up, invece, è il momento giusto per tirare fuori uno dei rossetti più cupi che avete: che sia viola o rosso scuro, o ancora nero, sarà d’effetto se accompagnato ad un trucco altrettanto scuro sugli occhi, che risalterà maggiormente se con una base di cipria bianca sul viso. E non dimenticate le unghie: uno smalto nero sarà perfetto.

Parliamo infine della componente culinaria: cibo e bevande sono una componente molto importante se volete regalare ai vostri ospiti un’esperienza sensoriale che li… “streghi” completamente. Vi suggerisco di cominciare con un aperitivo: scegliete i frutti di bosco come more e mirtilli, perfetti per creare liquidi scuri e misteriosi, ma dal sapore davvero delizioso; una valida alternativa potrebbero essere le ciliegie o dall’uva nera. Servite l’aperitivo in calici, accompagnando alla bevanda anche qualche frutto di bosco al suo interno, renderà più gustoso il cocktail.

Preferite il buffet ad una cena a portate, in modo che gli ospiti possano scegliere ciò che preferiscono e nelle quantità che vogliono. Un consiglio? Sbucciate dei mandarini cercando di mantenerli più intatti possibili, tagliate un gambo di sedano in pezzetti lunghi un paio di centimetri massimo; inseriteli al centro del mandarino con delicatezza, in questo modo avrete creato delle piccole e graziose zucche, ideali perché i vostri ospiti possano gustarli a fine pasto per pulirsi la bocca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *