Il brunch: piccoli accorgimenti per renderlo perfetto

Buongiorno, mie care! Finalmente ci addentriamo nell’estate, finalmente possiamo trascorrere le nostre giornate all’aperto, finalmente si moltiplicano le occasioni nelle quali ritrovarsi con le persone che amiamo. Oggi voglio darvi qualche suggerimento su una di queste, cioè il brunch.

Come molte di voi sapranno, il brunch è un evento generalmente informale, che si svolge in un lasso di tempo che va circa dalle 10 alle 14 passate. Nato dalla fusione delle parole “breakfast” e “lunch”, il brunch coinvolge sia vivande dolci che salate.

Poiché unisce la colazione al pranzo, è normale che sul tavolo del buffet siano presenti da pancakes e marmellate a yogurt, pane tostato e frutta, passando per torte salate, uova e bacon, o addirittura arrosto. In questo modo gli invitati potranno servirsi come meglio credono, assaggiando ciò che preferiscono.

shutterstock_380896066

Meglio dunque organizzare anche le vettovaglie di conseguenza in un angolo predefinito del tavolo: bicchieri, posate, tovaglioli, piatti, tazze e tazzine, qualsiasi cosa di cui i vostri invitati potranno avere bisogno.

È normale, data la natura dell’occasione, che i vostri ospiti arrivino ad orari diversi. Spesso alla domenica i ritmi e le esigenze sono difficili da conciliare, meglio quindi che le vivande siano presenti tutte assieme, dall’inizio alla fine, la vostra tavola sia sempre preparata, e la vostra porta sempre aperta.

Vi auguro, care amiche, di potervi godere al meglio quest’occasione, un tranquillo momento di relax, l’ideale per un weekend sereno, per tirare il fiato dalle fatiche della settimana.