Ecco i tre posti dove vorrei sorbire un tè con voi

Data: 22 marzo 2012

Il mio soggiorno è il mio regno, naturalmente, ma il rito del tè con le mie amiche (che osservo con gioia ogni volta che posso), mi affascina anche in versione meno… domestica.

Qualche volta, infatti, mi scopro a fantasticare degli “high tea” che si concedono a Londra, magari al Claridge’s Hotel – tempio del tè, vincitore anche del premio Migliore Afternon Tea dell’autorevole Tea Guild –  dove ogni pomeriggio l’amata bevanda viene servita in saloni come questi: chi non vorrebbe essere parte di un ambiente così, anche solo per un tè?

Ma il fascino del tè non è solo lusso e raffinata pasticceria, come nella tradizione anglosassone.

Gli orientali – e in particolare il Giappone – hanno un altro approccio, quasi religioso, al momento del tè, che è appunto una vera e propria cerimonia (termine esatto: Cha no yu).

Trovo particolarmente suggestivi i momenti che scandiscono questo ritrovo sociale: di queste “regole” ne esistono molte, ne riporto alcune che mi hanno colpito particolarmente, risalenti al 1500:

Il segno di inizio viene dato da un colpo di gong, quando gli ospiti entrano nell’anticamera e tutti i partecipanti si riuniscono insieme

“Gli ospiti entrano nella sala quando il padrone di casa fa la sua comparsa ed invita i presenti a farsi innanzi”

“Gli ospiti fanno il secondo ingresso ( nella sala del tè ) quando l’acqua posta sul fuoco sibila come il vento tra i pini e si ode un rintocco di campana”

Infine, il terzo posto dove mi piacerebbe condividere una buona tazza di tè con voi è… una duna nel deserto, in nord Africa. Nel deserto tunisino, ad esempio, il tè è da tempi immemorabili un simbolo di benvenuto.

Spezie, menta, zucchero fanno da contorno alla preparazione della bevanda, posta sul fuoco a bollire.

Solo dopo che l’acqua ha bollito tre volte, raggiungendo quindi un grado di concentrazione molto alto, viene servito nei caratteristici bicchierini.

Un piccolo rito che si ripete più volte al giorno nella vita dei tuareg.

E per voi, quali sono i luoghi e i momenti più suggestivi per il rito del tè?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *