E’ quasi primavera, tanti fiori anche da mangiare

Data: 12 marzo 2013

E' quasi primavera, tanti fiori anche da mangiare

Ne abbiamo già parlato, ma cosa volete che vi dica: sento l’aria di primavera, mi viene ancora da parlarvi di cucina con i fiori nelle ricette.

E allora via: petali di rosa (ideali per bevande e marmellate), e poi lavanda (mi ricorda quei buoni biscotti marsigliesi, le navette), il coloratissimo nasturzio (dolce, ma dal curioso tocco al peperoncino), l’ibisco (a volte fin troppo vivace nel sapore), il tarassaco (più noto come dente di leone, con cui si fa una buona salsa), la camomilla (l’avete mai provata nei dolci?)… quanti sono, e come li amo!

Una sola raccomandazione, però:

Sempre usare fiori coltivati da sé, mai quelli comperati:
è infatti necessario essere sicure che gli eventuali petali nella vostra ricetta
siano assolutamente privi di trattamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *