Crostata senza cottura con pesche e Amaretti

Crostata senza cottura con pesche e Amaretti
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
In questi giorni fa ancora molto caldo, amiche mie. Per questo ho pensato di addolcire la mia giornata con un dolcetto freschissimo, ma soprattutto senza accendere il forno! Vi presento la mia crostata senza cottura alle pesche, con una crema alla ricotta e il gusto unico dei miei Amaretti d’Italia con mandorle di Sicilia. Un dolce che sta davvero bene con tutto, facile e veloce!
Autore:
Porzioni: 8
Ingredienti ricetta
per la base:
  • 270 g di amaretto d’Italia Vicenzi
  • 130 g di burro fuso
per il ripieno:
  • 400 g di ricotta vaccina
  • 100 g di panna fresca non montata
  • 3 fogli di gelatina alimentare (6 g)
  • la scorza di ½ limone
  • ½ bacca di vaniglia
  • 2 cucchiai di zucchero a velo
inoltre:
  • 3 pesche nettarine
  • gelatina a spruzzo per frutta fresca
Preparazione dolce
  1. Polverizzate nel mixer gli amaretti e mescolateli con il burro fuso a temperatura ambiente. Per questa operazione potete continuare a utilizzare il mixer oppure un cucchiaio. Stendete il composto all’interno di uno stampo festonato da crostata con fondo amovibile da 22 cm di diametro. Incominciate dai bordi, aiutandovi con il dorso di un cucchiaio, e completate il guscio della crostata livellando bene il fondo. Ponete in frigorifero per 30 minuti.
  2. Mettete in ammollo la gelatina per 10 minuti in acqua fredda. In una ciotola mescolate con una frusta la ricotta, con lo zucchero a velo, la scorza di limone grattugiata e i semi di vaniglia. Dovrete ottenere una crema omogenea. Scaldate velocemente la panna in un pentolino, portandola al limite dell’ebollizione. Unite la gelatina ben strizzata, mescolate per farla sciogliere e spegnete.
  3. Incorporate panna e gelatina al composto di ricotta, amalgamando con una frusta. Versate all’interno del guscio di amaretti e livellate. Ponete in frigorifero per almeno 3 ore.
  4. Poco prima di servire decorate con le fettine di pesca, tagliate a circa 3 mm di spessore, sovrapponendole e disponendole a raggiera. Lucidate con la gelatina alimentare a spruzzo e completate con qualche amaretto sbriciolato.