Come mangiare la frutta secondo Matilde

Care amiche, come sappiamo l’estate porta con sé l’abitudine a consumare cibi freschi e dissetanti, poiché le temperature toccano punte difficili da sopportare. Sapevate che esiste un galateo della frutta?

Lo so, non è così immediato. Fa così caldo e voi avete acquistato un meraviglioso cestino di fragole o albicocche appena raccolte, mature al punto giusto. Vorreste mangiarle senza troppi indugi, ma mie care, se non siete sole e avete voglia di imparare come stare a tavola nel migliore dei modi, vi do qui qualche consiglio molto semplice per risultare eleganti anche mentre mangiate la frutta.

Sbucciare la frutta
Non tutti i frutti sono uguali tra di loro, ed ognuno ha una tecnica più o meno adatta alla sua forma e consistenza, per essere mangiato. Prendiamo il caso della banana, che va tenuta ferma con la mano sinistra e sbucciata con il coltello da dolce tenuto nella destra; poi si taglierà a fettine, che andranno mangiate utilizzando la forchetta.

photo-1437750769465-301382cdf094Non solo coltello e forchetta
Vi sono altri tipi di frutti per mangiare i quali non è necessario utilizzare coltello e forchetta. È il caso dei frutti di bosco, come mirtilli, fragole e lamponi: per gustarli si utilizzerà il cucchiaio da dessert. Anche per le ciliegie è fondamentale la stessa posata, perché dopo aver portato alla bocca il piccolo frutto tenendolo per il picciolo, vi ritroverete a depositare il nocciolo con il cucchiaino su un lato del piatto.


L’ananas verrà presentato in tavola già tagliato, mentre per la frutta cotta – so che d’estate è raro venga servita, ma non si sa mai – si ricorrerà nuovamente alle posate. Ed ora vi saluto, mie care, non vi biasimerei se dopo tutto questo parlar di frutta andaste a preparare una fresca macedonia…