Carobbisa – Biscotti tradizionali natalizi di Antonella

Carobbisa - Biscotti tradizionali natalizi, di Antonella .
 
Bianchi biscottini, allegri e buoni, per le feste di Natale (ma non solo).
Autore:
Ingredienti ricetta
Per l’impasto
  • 3 kg di farina bianca
  • 1 kg di zucchero
  • 500 g di strutto
  • 8 uova
  • 60 g di carbonato di ammonio
  • 1 tazza di latte tiepido
Per il ripieno
  • 1 kg di fichi secchi macinati
  • 2 stecche di cannella
  • una manciata di chiodi di garofano
  • 10 cucchiai di zucchero
  • 100 g di noci
  • 1 l di vin cotto
  • 1 barretta di cioccolata fondente
Per il vin cotto
  • 10 kg di fichi d’India
  • acqua
Preparazione dolce
  1. La preparazione di questi biscotti è abbastanza lunga e procede per fasi. Per prima cosa bisogna preparare il vin cotto, questa operazione va fatta prima: mettete una notevole quantità di fichi d’India (10 chili circa), sbucciati, ben puliti e liberi da spine, a cuocere in una pentola ben capiente con molta acqua per lungo tempo, girando spesso, fino a rendere il tutto una poltiglia.
  2. Versatela, ancora calda, in un telo di lino a trama fittissima, per filtrare il succo.
  3. Chiudete il telo e strizzate energicamente.
  4. Raccogliete il succo in una pentola e mettetelo di nuovo a cuocere per un paio d’ore fino all'ebollizione, fatelo restringere in modo da rendere il preparato denso e scuro.
  5. Mescolate con un cucchiaio di legno. L'operazione di cottura potrebbe richiedere alcune ore! Da circa 10 chili di fichi d’India si può ottenere circa 1 litro, un litro e mezzo di vin cotto. Imbottigliatelo e chiudete ermeticamente. Questo preparato dolciastro, che ricorda nel colore il vino (ecco perché questo nome) viene utilizzato per i dolci della tradizione natalizia, soprattutto nel sud, ed è la caratteristica principale di questi tipici biscotti natalizi.
  6. Per preparare il ripieno, macinate finemente i fichi secchi, le noci, la cannella e i chiodi di garofano, unite lo zucchero e il vin cotto.
  7. Girate bene fino ad amalgamare il tutto ed ottenere un composto denso ed appiccicoso.
  8. A parte tagliate il cioccolato a scaglie (questa è una mia aggiunta, una variante alla ricetta tradizionale)
  9. Impastate adesso gli ingredienti per la torta, iniziando con lo sciogliere il carbonato di ammonio in una ciotola con un po’ di latte tiepido. Stendete la pasta col mattarello e ricavatene tante strisce larghe circa ⅚ cm.
  10. Spalmate al centro un po’ del ripieno al vin cotto per tutta la lunghezza (e a vostro piacimento, le scaglie di cioccolato. Io non l’ho messo in tutti i biscotti).
  11. Bagnate i bordi della pasta con un po’ di acqua tiepida (in modo che aderisca e chiuda bene) e richiudete il tutto cercando di formare un cilindro o un “salsicciotto”.
  12. Adesso tagliate con un coltello dei biscotti di circa 8 cm (io li ho tagliati anche a 4 cm, così da averne di due forme diverse).
  13. I biscotti sono pronti per essere infornati! Io li ho fatti a casa della nonna quindi li ho cotti nel vecchio forno a legna di famiglia, una cottura rapida a forno ben caldo! Nel forno a gas infornate per mezz’ora circa a 200° C, controllate spesso però, e regolatevi guardando i bordi, appena si dorano sono pronto, passate al grill per colorarli anche sopra e sfornate.
  14. Lasciate raffreddare e spolverate con lo zucchero a velo prima di servire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Voto: