Arte del ricevere è anche un matrimonio in casa

Data: 07 luglio 2015

Un matrimonio in casa... Arte del Ricevere secondo Matilde Vicenzi

Care amiche,

l’arte del ricevere è molte cose, anche se a me piace ripetere che in fondo si tratta sempre di far star bene i propri ospiti, qualunque sia l’occasione del convivio.

Tra tutti i festeggiamenti che si possono fare in casa, uno dei più belli è senz’altro quello delle nozze. Per questo mi sento di dire:

Arte del ricevere è anche un matrimonio in casa.

Ma sento già levarsi qualche voce:

“Ma chi, al giorno d’oggi, fa il ricevimento di nozze in casa?”

Personalmente, sarò all’antica, ma  trovo che questa celebrazione riesca meglio nel calore di una casa che nell’atmosfera di un ristorante o altro locale pubblico (senza contare la forte emozione  che può dare il vedere delle persone care fare questo passo proprio nell’alveo familiare).

Certo, non si può gestire un ricevimento di nozze come un compleanno o una festicciola qualsiasi, il livello dell’impegno è decisamente più alto, ma… lo è anche la soddisfazione!

L’idea vi stuzzica? Allora questi consigli della vostra Matilde potranno forse esservi di aiuto:

1 – Valutate prima di tutto il posto

E’ banale dirlo, ma un ricevimento deve essere commisurato al luogo dove si svolge: nel caso di un matrimonio la lista degli invitati può allungarsi fin troppo

Inoltre lo spazio può determinare il tipo di situazione: per un semplice brinidisi tutti insieme si può rimanere anche in piedi, e quindi non serve molto spazio, se organizzate un pranzo dovrete pensare a far sedere tutti, e anche a far sgranchire loro le gambe

Arte del ricevere è anche un matrimonio in casa!2 – Scegliete qualche valido aiuto

Per quanto minimale ed intimo possa essere l’evento, condividete l’impegno con qualcuno di fidato, la sfida non va affrontata in solitudine (e non mi riferisco a personale pagato, di quello parliamo più sotto)

3 –  Quanti saremo?

Domanda fatidica!
Un punto fondamentale dei festeggiamenti di nozze, su cui spesso si scontrano diverse visioni dell’evento

Dal punto di vista di chi deve organizzare, non si può sbagliare…  (per prudenza, teniamo sempre un piccolo margine di sicurezza sulla lista degli invitati)

4 – Se avete un giardino, preparate due opzioni: sole e pioggia

Nella bella stagione, per chi dispone di un giardino, nulla è più bello di un ricevimento all’aperto, ma attenzione: se un rovescio di pioggia rende la sposa… “fortunata”, come dice il proverbio, gli invitati devono potersi comunque riparare e la festa deve continuare

5 – Non fate l’errore di perdervi la festa

Forse la cosa più difficile, per la padrona di casa che organizza la festa, è… riuscire a parteciparvi!

Ma è indispensabile che possiate farlo, organizzate in modo da poter godere della compagnia degli invitati; ad esempio, affrancatevi dalla cucina e dal servire in tavola

6 – Aiuto di professionisti? Perché no!

Ormai sono diffusissimi i servizi di organizzazione di feste in casa, con o senza catering…Arte del ricevere e matrimonio in casa

Valutate se avere una o due persone che, con il loro lavoro, vi concedano qualche attimo in più di piacevole relax con gli ospiti

7 – Se gli invitati vogliono partecipare…

In casa si è ovviamente molto più liberi che in un’occasione pubblica: se vi sembra che gli invitati siano adatti, e le circostanze lo permettono, coinvolgeteli pure e divertitevi a fare alcune cose insieme, sia durante l’evento sia nella sua preparazione…

Un’amica ha fantasia nel preparare la tavola? Consultatela per tempo e “disegnate” iniseme il table setting!
Un caro amico di famiglia è bravo nei cocktail? Promuovetelo sul campo a barman! 

Mie care, so per esperienza che le mode vanno e vengono, così come le consuetudini sociali e familiari, quello che non cambia mai sono le emozioni.

L'arte del ricevere e l'organizzazione di un matrimonio in casaEd è proprio rispetto all’emozione di una festa importante che vi invito a fare le vostre valutazioni: il matrimonio è uno dei giorni più importanti della vita di ognuno di noi, scegliete con il cuore!

 

Commenti

Un commento su “Arte del ricevere è anche un matrimonio in casa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *