Arte del Ricevere e arte della foto ricordo

Data: 15 gennaio 2016

Care amiche,

lo sappiamo tutte: quando ci si ritrova insieme per un’occasione conviviale – un festeggiamento, una cena tra amici, una ricorrenza familiare – il piacere di vedersi, magari dopo tempo, porta sempre qualcuna a proporre:

Facciamo una foto ricordo!

Arte del ricevere e foto ricordoNaturalmente un bel ricordo è qualcosa che fa piacere a tutte noi…

Se da un lato i telefonini ci stanno abituando alla possibilità di scattare belle immagini con facilità e senza limite – diversamente da quanto accadeva ai miei tempi, quando le foto come questa erano eventi memorabili – è anche vero che molte persone si reincontrano di rado, magari in occasione delle feste di Natale, ed è bello fissare quel momento in un’immagine.

Al di là dei gusti personali – non dimentichiamo che c’è chi non ama essere ritratto – l’Arte della foto ricordo non deve mai contrastare l’Arte del Ricevere, cioè la capacità di far star bene un ospite.

Ecco perché mi sento di darvi i consigli  che seguono: siamo nel campo della sensibilità personale, ed è l’ambito più delicato in assoluto.

Una bella foto è sufficiente

Invitate i presenti a fare una foto in posa, una sola, se possibile tutti insieme, e poi si ripongano telefonini e macchine fotografiche.

Come e dove disporsi

Pensate prima a una possibile inquadratura: vi fa piacere che si veda la vostra bella tavola? C’è un angolo del soggiorno in cui la luce è particolarmente bella?

Sapere prima dove mettervi vi aiuterà anche a non perdere troppo tempo in tentativi… magari mentre dovete anche pensare alla cucina!

E chi non ci sta?

Mai forzare qualcuno a comparire in una foto: perché mettere in difficoltà a un ospite?

Siate accorte e sensibili, se dovesse esserci qualcuno che non vuole comparire, agite perché non si senta a disagio.

Condivisione della foto ricordo sui social network… con giudizio

L’abitudine a pubblicare sui social network le proprie foto è molto diffusa, e ognuno è padrone di farlo: naturalmente quando l’immagine non ritrae altri!Arte del ricevere e foto ricordo

Sta alla sensibilità di ognuno, se la foto include più persone, accertarsi che la pubblicazione online sia gradita a tutti.

Ci facciamo un selfie?

Ah, il selfie!

Ricordate? Ne abbiamo parlato, a proposito di educazione a tavola.

Aggiungo solo che – come ogni moda – va capita prima che giudicata, e in ogni caso i giovani certo non aspettano il mio consiglio su questo!

Mi limito a ricordare che dopo il momento dello scatto, è bene che gli smart phone rimangano lontano dalla tavola, a tutela della conversazione e del piacere del convivio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *